Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

Daniele Ognibene Official Site

Il vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha incontrato questo pomeriggio la Presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, per illustrare le attività programmate dalla Regione in vista della Giornata della Memoria. Durante l’incontro è stato anche reso noto che in Consiglio regionale è stata depositata una mozione, a firma del consigliere Daniele Ognibene, per adottare una definizione comune di antisemitismo, in linea con quella dell’Alleanza Internazionale per la memoria dell’Olocausto (IHRA) e con l’indicazione del Parlamento Europeo e del Consiglio d’Europa.

Nell’ambito del progetto “Generazioni” della Regione Lazio, sono state presentate – presso lo Spazio Rossellini di Roma – diverse iniziative: Vitamina G (bando delle idee per i giovani under 35), la seconda edizione di Laziosound (iniziativa per supportare giovani artisti emergenti della Regione Lazio), le offerte per la primavera 2020 di Lazio Youth Card e Itinerario Giovani (ostelli e spazi per gli under 35).

“In occasione del “Giorno del Ricordo” a Ciampino si vuole organizzare la solita sceneggiata filo nazista tanto per marcare il territorio che quei tristi eventi sono di esclusivo appannaggio dell’estrema destra. Daniela Ballico sindaco del comune di Ciampino dovrebbe – dichiara Daniele Ognibene, capogruppo LeU in Consiglio regionale del Lazio –  come istituzione far riferimento a quanto detto chiaramente dal nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella proprio lo scorso anno: “Celebrare la Giornata del Ricordo significa rivivere una grande tragedia italiana, vissuta allo snodo del passaggio tra la Seconda Guerra Mondiale e l’inizio della guerra fredda. Un capitolo buio della storia nazionale e internazionale, che causò lutti, sofferenza e spargimento di sangue innocente”.